Valori

Molti anni fa, all’inizio degli anni novanta, avevo dato vita a un gruppo di partecipazione di giovani professionisti per Canegrate (MI), modesto comune sull’asse Milano Sempione, un tempo motore produttivo della Lombardia, una delle prime zone ad andare in obiettivo 2. Insomma, area in piena fase di deindustrializzazione, come a Manchester per capirci. Eravamo convinti che servisse solo questo per fare politica in modo nuovo: partecipazione diretta dei cittadini alla gestione della cosa pubblica (la 142/90 mi aveva entusiasmato a tal punto che cercavo di immaginarmi tutte le sue possibili applicazioni nel mondo reale), meglio se giovani e “specializzati” nei diversi ambiti che un comune è chiamato ad amministrare in modalità efficiente. Giravano voci che eravamo di Forza Italia, che ai tempi era ancora un’idea balzana uscita dalla testa di un imprenditore di successo che dava lavoro a molti nella mia zona. Bene, un “vecchio” (lo dico con rispetto) politico locale ci aveva trattenuti una sera in corridoio del comune, appena terminato il consiglio, tentando di spiegarci perché – a differenza di quanto andavamo sostenendo con baldanza giovanile – la politica senza riferimento ai “valori” era destinata a perdersi in un bicchier d’acqua, quando non alla definitiva sconfitta. Passano venti anni e capisco meglio cosa voleva trasmettermi quell’uomo, operaio metalmeccanico e poeta, saggiamente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...